Sofrologia: come rilassarsi nella natura ?

Aurélia D | 31 gennaio 2022
Tempo di lettura : circa 3 minuti
Sofrologia: come rilassarsi nella natura ?
Sommario

    Ti piacerebbe fare una pausa dalla tua vita stressante e prendere un respiro, da solo o con altri, in mezzo alla natura, attraverso una passeggiata nella foresta o lungo la spiaggia? Ecco alcuni esercizi suggeriti da Naturopatandco per aiutarti a rilassarti e a trascorrere un momento di serenità. Perché non fare una passeggiata nella natura per innescare un effetto calmante e ridurre l'ormone dello stress? Qui lo sforzo non è necessario e l'esercizio può essere fatto in piedi, piedi divaricati con le ginocchia leggermente piegate e la schiena in linea, spalle e braccia rilassate. Puoi chiudere gli occhi, lasciarli semiaperti o fissare un punto nella natura. La respirazione deve essere adattata al vostro ritmo.

    Rilassarsi con la respirazione addominale


    La respirazione è un passo fondamentale per il rilassamento. Taglia qualsiasi accumulo di pressione e ti permette di tornare ad uno stato di serenità.

    Metti la mano sulla pancia all'altezza dell'ombelico. Espira delicatamente come se avessi una cannuccia in bocca e volessi fare delle bolle nell'acqua. Mentre espiri, contrai gradualmente lo stomaco. Alla fine del tuo respiro, riprendi la tua respirazione al tuo ritmo, cercando di prolungare l'ispirazione il più possibile. L'obiettivo è di avere un'espirazione e un'inspirazione, entrambe più profonde e lente possibile.

    Camminare con piena consapevolezza dell'ambiente circostante


    Camminare permette di riposare nello stato presente e di attirare l'attenzione sull'essenziale, di sentire le onde del mare, di annusare i pini della foresta, di seppellire i piedi nella sabbia calda della spiaggia.

    Per cinque minuti, focalizza la tua attenzione su un elemento che è fonte di calma. Puoi sincronizzare la camminata con il precedente esercizio di respirazione addominale, in modo da portare il tuo corpo e la tua mente in armonia. Lascia che il tuo corpo si rilassi un po' di più ad ogni nuovo passo che fai.

    Concentrarsi sulla natura


    Le nostre menti sono spesso agitate da problemi familiari, personali o professionali. Proprio come una tempesta di vento, questa agitazione può assumere proporzioni considerevoli, spezzando rami e facendo oscillare i tronchi degli alberi. Ma come i tronchi d'albero che non cadranno a causa delle loro radici, devi imparare ad ancorarti al terreno. Per farlo, con i piedi divaricati, concentratevi sulla sensazione dei vostri piedi che toccano il suolo. Prendetevi il tempo di sentire l'appoggio dei vostri talloni sulla terra o sulla sabbia. Poi cercate di stendere gradualmente la parte inferiore dei vostri piedi e poi ciascuna delle vostre dita, una dopo l'altra, cominciando dalla più grande. Prendete coscienza della durezza e del calore del terreno muovendo leggermente le cosce senza muovere i piedi. Vi sentirete come se affondaste e vi scioglieste nella terra e diventaste un tutt'uno con essa. Ripeti questo esercizio ogni 500 metri per apprezzare l'estensione del tuo corpo con il suolo.

    Pubblicato il 31 gennaio 2022 alle 18:06
    Aggiornato il 09 marzo 2022 alle 19:30

    I commenti

    Potresti essere interessato a

    Aurélia D

    Aurélia D

    Editore web

    Aurélia, il membro più anziano della squadra. Il mio ruolo è quello di rendere l'informazione il più facile possibile da capire in modo che sia piacevole da leggere. La mia famiglia ha sempre apprezzato l'uso della natura e delle piante per curarsi.